Unconventional Geographies: “Immagini migranti” e parole dal Mediterraneo.

Unconventional Geographies: “Immagini migranti” e parole dal Mediterraneo.

Bologna

Emanuele Frixa, Alessandra Bonazzi

6:30:00 PM

L’evento che s’intende proporre si colloca all’interno del seminario conclusivo sui Comics (Bologna 3-4 aprile) organizzato dal gruppo A.Ge.I. “Media e Geografia”.

Si propone una conversazione con Gianluca Costantini e Elettra Stamboulis condotta da Giulia de Spuches (Università di Palermo) e Fabio Amato (l’Orientale di Napoli). Il pretesto è Libia, l’ultimo graphic journalism di Gianluca Costantini e Francesca Mannocchi: una geografia non convenzionale che, tra vissuto individuale e collettivo, Mediterraneo e Europa, smonta i luoghi comuni sulla politica migratoria e le semplificazioni della narrativa ufficiale.

Valgono come guida all’incontro le parole di Edward Said sul funzionamento della forma del comics: “i fumetti nel loro implacabile portare in primo piano sembrano dire qualcosa che non poteva essere detto diversamente, forse ciò che non era permesso dire o immaginare”.

 

Authors

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *