Il “Cammino della regina Camilla”. Un progetto partecipativo per la creazione di opportunità di turismo lento nella Valle dell’Amaseno – due appuntamenti (21 e 22 dicembre 2019)

Sara Carallo comunica due appuntamenti dedicati al

“Cammino della regina Camilla”. Un progetto partecipativo per la creazione di opportunità di turismo lento nella Valle dell’Amaseno

di seguito il messaggio pervenuto e i relativi materiali:

SABATO 21 DICEMBRE 2019 – ORE 14:30 Sala convegni dell’Info Point del Borgo di Fossanova

Presentazione il progetto per la costruzione del Cammino della Regina Camilla, un “cammino sociale” di circa 130 chilometri suddiviso in diverse tappe che attraversa tutti i borghi della Valle dell’Amaseno, un territorio straordinario dal punto di vista culturale e naturalistico, situato nel Lazio meridionale tra le province di Latina e Frosinone.
Dopo i saluti istituzionali e la presentazione del progetto a cura del gruppo di coordinamento, interverranno:
Simone Frignani, “costruttore di cammini” di grande successo in Italia (come la “Via degli Dei”, il “Cammino di San Benedetto”, “Italia Coast to Coast”) che ci racconterà come si costruisce un cammino e quali sono le ricadute sui territori.
Paolo Piacentini, esperto di cammini del MiBACT.
Francesco Senatore che parlerà dell’esperienza del Cammino nelle Terre Mutate.
A seguire, alle ore 17.00 si terrà, presso l’Abbazia di Fossanova, la messa di natalizia, presieduta dal Vescovo di Latina, con il tradizionale scambio di Auguri tra i Sindaci dei Comuni Lepini.

DOMENICA 22 DICEMBRE 2019 – Ore 8:30 Stazione di Priverno Fossanova
Inaugurazione della prima tappa del Cammino della Regina Camilla: da Fossanova a Priverno. L’itinerario attraversa la bassa Valle dell’Amaseno e coincide in parte con uno dei più noti ed importanti pellegrinaggi religiosi: la Via Francigena Del Sud. Lungo il suo percorso è possibile ancora oggi rinvenire numerosi resti archeologici di abitati del paleolitico, ruderi
di ville, cisterne romane e tracce dell’antica città di Privernum; elementi tangibili ed intangibili che hanno contribuito a delineare la storia sociale ed economica del territorio.
Appuntamento alle ore 8:30 presso la stazione ferroviaria Priverno-Fossanova, per consentire una mobilità sostenibile a coloro che vogliono fare a meno di prendere la macchina.
Dalla stazione, dopo pochi chilometri incontreremo la meravigliosa ed imponente Abbazia di Fossanova, tra i primi esempi di arte gotico-cistercense d’Italia.
L’itinerario procede lungo l’argine del fiume Amaseno che, in quest’area, abbandona la sua caratteristica fisionomia selvaggia ed impetuosa per somigliare ad un regolare canale di bonifica, circondato da strade interpoderali a maglia regolare e da campi agricoli. In quest’occasione saranno nostri ospiti alcuni rappresentanti del progetto di Contratto di Fiume Amaseno – XIII Comunità Montana che ci racconteranno le attività che stanno svolgendo per riqualificare il corso d’acqua.
Lungo il percorso incontreremo alcuni resti archeologici simbolo della storia della Valle, come alcuni mulini ad acqua e torri difensive tra cui l’imponente torre della Sassa, ubicata su un grande massiccio calcareo. Il paesaggio tutt’intorno è contraddistinto da terrazzamenti di uliveti che si estendono sui ripidi e scoscesi crinali dei Monti Ausoni e circondano l’abitato di Sonnino sul colle Sant’Angelo. L’itinerario termina nella meravigliosa piazza del centro storico di Priverno, una delle più belle d’Italia, con la splendida Cattedrale di Santa Maria Assunta che la domina dall’alto di una scalinata, anticipata da un pregevole portico a tre arcate eleganti con influssi cistercensi ed il Museo Archeologico, luogo chiave per comprendere la storia del territorio.
Gli eventi hanno ottenuto il patrocinio di:
Regione Lazio, Comune di Priverno, Gruppo di Ricerca Terre Alte, Antiche Vie del Club Alpino Italiano liberi, Cultores Artium, XIII Comunità Montana Monti Lepini-Ausoni,
Università Roma Tre, Dipartimento di Studi Umanistici – RomaTre, A piedi liberi,
Parco naturale regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, Compagnia dei Lepini, Uncem, Laboratorio geocartografico Giuseppe Caraci, Unpli.
EVENTO A NUMERO CHIUSO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA AL LINK ENTRO VENERDÌ 20 dicembre
Info e Prenotazioni
Sara Carallo, responsabile scientifico del progetto 
comunicato_stampa_evento_Cammino_Regina_Camilla

scarica QUI il comunicato

Add a Comment