Premio Massimo Dell’Orso per ricerche sul terremoto dell’Italia centrale

Il comitato promotore “Premio alla Memoria di Massimo Dell’Orso”, facente legalmente riferimento all’associazione Ecomuseo del MonteCeresa, organizza un’iniziativa con l’intento di raccogliere i lavori scientifici che abbiano affrontato il tema delle trasformazioni sociali e territoriali dell’Appennino Centrale. L’iniziativa si struttura su tre livelli: il primo vede l’assegnazione di un premio alla migliore tesi; il secondo, aperto a lavori scientifici di ogni tipo (tesi, articoli scientifici, working paper, ecc.) è funzionale alla creazione di un archivio digitale aperto e liberamente consultabile online; il terzo, infine, prevede la realizzazione di un volume collettaneo a partire da una selezione dei lavori inviati.

La prima edizione del Premio di Laurea Massimo Dell’Orso, bandito nell’autunno del 2019, ha visto la pubblicazione del collettaneo “Sulle tracce dell’Appennino che cambia” (Il Bene Comune, 2021). Nel volume sono raccolti gli articoli scientifici che sintetizzano i principali progressi scientifici dei partecipanti all’iniziativa.

L’iniziativa, giunta alla sua seconda edizione, vede il contributo del gruppo di ricerca Emidio di Treviri, del Corso di Sociologia Università di Camerino, dell’Istituto Storico di Macerata e delle Brigate di Solidarietà  Attiva – Marche e l’adesione del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, C.A.S.A. Cosa Accade Se Abitiamo ed Ecomuseo del Monte Ceresa, ed è dedicata alla memoria di Massimo Dell’Orso, terremotato e amico dei Sibillini che nel 2018 si è tolto la vita nell’hotel dove era sfollato sulla costa abruzzese.

Link al manifesto ——-  mdo22manifesto.vado.li
Link al bando del concorso —— mdo2022.vado.li

La deadline è fissata per il 31 maggio 2022.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti:
emidioditreviri@gmail.com

Add a Comment